Focaccia Locatelli

Focaccia Locatelli

Dopo circa 10 giorni di assenza forzata finalmente riesco a pubblicare di nuovo qualcosa. Tutti gli scatoloni sono stati svuotati e (quasi) tutto ha una collocazione più o meno ordinata.

Ieri sera ho ripreso a “pasticciare” e ho preparato per l’ennesima volta (perché proprio non riuscivo a farla…) la focaccia Locatelli. Buona buona buona!!!! Ho provato più di una ricetta e con qualche modifica sono riuscita ad ottenere una focaccia alta alta e morbidissima.

La focaccia Locatelli non ha niente a che fare con la nota marca di latticini ma deve il suo nome allo chef che l’ha inventata, Giorgio Locatelli. In giro per il web si trovano decine di ricette, io come vi ho detto ne ho provate alcune, la prima è finita dritta nel secchio perché l’emulsione era talmente tanta che non sono riuscita a farla cuocere, galleggiava.

Il secondo esperimento (a cui avevo già modificato la quantità di liquido) era immangiabile per la quantità di sale…. Il terzo iniziava ad avere un buon sapore ma la teglia usata era troppo grande e quindi invece di essere alta e soffice era bassa e croccante… Ieri sera finalmente sono riuscita ad ottenere la focaccia Locatelli, ovvero alta e morbida!

Il bello di questo impasto è la velocità, contrariamente alle solite focacce che richiedono lunghi tempi di lavorazione e altrettanta attesa per la lievitazione, questo impasto è pronto per essere infornato un’ora dopo e inoltre non deve essere impastato con le mani ma con il cucchiaio! Quindi se rimanete senza pane e non avete tempo per uscire a comprarlo ricorrete a questa ricetta! Inoltre se volete renderla più ricca potete aggiungere condimenti come olive, pomodori, semini, spezie e chi più ne ha più ne metta! Durante la preparazione potrebbe sembrarvi che il liquido in superficie sia troppo… Non preoccupatevi, è necessario affinché la focaccia venga morbida, non diminuite la dose!

Stampa

Focaccia Locatelli

Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 250 g di farina 0
  • 250 g di farina manitoba
  • 1 bustina di lievito disidratato
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 20 g di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 450 ml di acqua
  • PER L'EMULSIONE
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 30 g di acqua
  • 5 g di sale

Istruzioni

  1. In un contenitore versate la farina, il lievito, il sale, lo zucchero e solo due cucchiai  di olio. Gli altri due cucchiai di olio vi serviranno per spennellare la superficie, ungere la teglia e le mani. Cercate di usarne il meno possibile altrimenti insieme all'emulsione il liquido sarà troppo.

  2. Aggiungete l'acqua e lavorate l'impasto con un cucchiaio SENZA usare le mani. Il composto che otterrete sarà simile ad una pastella densa e appiccicosa. Con un pennello distribuite un filo di olio su tutta la superficie (servirà a non farla seccare durante la lievitazione) e coprite il contenitore con un canovaccio. Lasciate lievitare per 10 minuti.

  3. Bagnate e strizzate un foglio di carta da forno, rivestite una teglia delle dimensioni di 25 x 30 cm (naturalmente potete usarla più grande se volete una focaccia meno alta). Oleate leggermente la superficie, versate l'impasto all'interno e spennellate di nuovo la superficie con altro olio. Lasciate lievitare per altri 10 minuti dopo di che facendo attenzione a non sgonfiarla, con le dita unte con poco olio, allargatela nella teglia.

  4. Lasciate lievitare l'impasto per altri 20 minuti e nel frattempo fate scaldare il forno a 180° C (statico). Preparate l'emulsione agitando in un vasetto di vetro i 30 g di acqua, i 5 g di sale e i 30 g di olio. Formate delle fossette sull'impasto con le dita (sempre unte con poco olio), distribuite sulla superficie tutta l'emulsione e infornate per 35 - 40 minuti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *