Riso al latte

Riso al latte

Se si parla di riso al latte in Piemonte, tutti almeno una volta l’hanno mangiato e a quanto pare, anche nel resto di Italia non è cosa sconosciuta… Nel resto di Italia per l’appunto, fatta eccezione di casa mia.

Non lo avevo mai mangiato fino a quando lo scorso anno sono stata costretta al digiuno forzato dato dal mal di denti. Avevo appena dominato il dolore che mi aveva fatto passare la notte in bianco quando iniziai ad avere fame. Non sapendo cosa mangiare, per evitare qualsiasi cosa che doveva essere masticata, mi preparai il riso al latte, che per non pensare troppo avevo cercato di fotografare.

Lo dico che la foto venne schifosa come non mai?! Ecco, l’ho detto! Era schifosa almeno quanto me in quel momento che mi trascinavo da una stanza all’altra di casa sperando che l’indomani arrivasse in fretta per correre dal dentista. Questa è stata la mia prima esperienza con questa sorta di budino che però, budino non è.

Ma l’ho preparato di nuovo, ah se l’ho ripreparato! E pure fotografato… E il risultato lo vedete da voi.

Riso al latte

Preparazione 10 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 50 minuti

Ingredienti

  • 800 ml di latte
  • 200 ml di panna
  • 150 g di zucchero semolato
  • 100 g di riso tipo carnaroli
  • 1 baccello di vaniglia (o bacche di cardamomo leggermente schiacciate)
  • 1 pezzetto di scorza di limone
  • cannella in polvere qb
  • cacao in polvere

Istruzioni

  1. Fate scaldare a fuoco medio il latte e la panna con le spezie e la scorza di limone, appena inizia a sobbollire versare il riso. Mescolate di tanto in tanto e continuate la cottura sino a che il composto sia bello cremoso ci vorranno più o meno 45 minuti.

  2. Aggiungere lo zucchero e continuare la cottura per altri cinque sei minuti, sino a che il riso al latte recuperi la consistenza cremosa.

  3. Togliere le spezie e la scorza di limone e versatelo nelle coppette e fatelo raffreddare, poi spolveratelo con cannella e cacao.

Note

Consigli: cercate un buon riso e un buon latte, cosa non così banale.
Controllare bene la cottura: un attimo prima è troppo duro un secondo dopo troppo spappolato.
Volendo si può mettere subito lo zucchero che si caramella durante la cottura dando un colore beige e un sapore tutto particolare.



11 thoughts on “Riso al latte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *