Torta rovesciata alle prugne

Torta rovesciata alle prugne

Di torte rovesciate all’ananas ne è pieno il web, di torte rovesciate alle prugne non ce n’è ombra… Ma oggi il calendario del cibo Aifb festeggia la giornata nazionale della prugna, l’ambasciatrice è Camilla Assandri del blog  La Cascata dei Sapori, e la prugna deve esserci…

E così ho iniziato a sperimentare, dapprima con le California blue, poi con quelle secche e infine con la varietà Anna Spath. Nel primo caso, la quantità di acqua contenuta dai frutti ha fatto si che in cottura le prugne diventassero piccole, lasciando scoperta la superficie della torta.

Le prugne secche in cottura sono diventate ancora più secche e ammetto che si faceva un po’ di fatica a masticarle, alla terza ho fatto centro! Succose al punto giusto e non troppo dolci!

Ma qual è la differenza tra prugna e susina? Mi sono posta questa domanda mentre cercavo informazioni per scrivere questo articolo e scopro questo: quando il frutto è fresco si chiama susina, quando è secco si chiama prugna. Non c’è differenza dunque sul piano botanico, entrambe sono il frutto dello stesso albero, il Prunus Domestica, originario del Caucaso, importato nel mediterraneo dai romani nel 150 a.C.

L’uso del nome va oltre la classificazione scientifica e spesso si utilizza il termine “susina” per indicare la qualità tonda e morbida, e “prugna” solo per quella blu-violacea dalla forma allungata, da cui deriva anche il colore prugna.

Torta rovesciata alle prugne

Preparazione 30 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 1 ora 15 minuti
Porzioni 6 persone

Ingredienti

  • 500 g circa di prugne
  • 110 g di burro
  • 120 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 180 g di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 50 g di zucchero di canna

Istruzioni

  1. In una ciotola lavorare il burro morbido (a temperatura ambiente) con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio.

  2. Aggiungere le uova (una per volta, aspettando che la precedente sia stata assorbita) e successivamente la farina precedentemente setacciata a cui avrete aggiunto il lievito.

  3. Versare sul fondo della teglia lo zucchero di canna e posizionare in modo ordinato le prugne divise a metà nel senso della lunghezza, private dal picciolo e dal nòcciolo.

  4. Versare il composto nella teglia, livellarlo con il dorso di un cucchiaio e cuocere in forno preriscaldato statico a 170°C per 45 min.



2 thoughts on “Torta rovesciata alle prugne”

  • Per me prugna e susina erano la stessa cosa. Molto interessante questa distinzione. Alla fine, dopo qualche esperimento, si trova sempre la soluzione migliore! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *