Stampa

Le lasagne di mamma Patrizia

Preparazione 3 ore
Cottura 30 minuti
Tempo totale 3 ore 30 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 300 g di macinato
  • 2 bottiglie di passata di pomodoro
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio extravergine di oliva
  • 250 g di pasta sfoglia fresca
  • 250 g di mozzarelle
  • 100 g di funghi champignon
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • parmigiano grattugiato qb
  • sale qb

Istruzioni

  1. Preparate il ragù: tritate in un mixer carota, cipolla e sedano. In una casseruola fate  appassire a fuoco basso le verdure in un filo d'olio. Aggiungete la carne e fate rosolare rimestando spesso. Sfumate con il vino rosso e quando sarà evaporato aggiungete la passata di pomodoro. (NB: io utilizzo la passata di pomodoro "fatta in casa" che risulta essere molto più liquida rispetto quella di provenienza industriale. Nel caso in cui voi utilizzaste la seconda, aggiungete un po' di acqua per renderla meno densa). Lasciate cuocere a fuoco basso per circa 2 ore mescolando di tanto in tanto.

  2. Preparate i funghi: pulite gli champignon, mondateli e riduceteli a fettine. In una padella fate rosolare in un filo d'olio uno spicchio di aglio. Aggiungete i funghi, copriteli e fate cuocere per circa 10 minuti. Regolate di sale, eliminate lo spicchio di aglio e aggiungete il prezzemolo tritato.

  3. Preparate la sfoglia: portate a bollore abbondante acqua salata. Immergetevi le sfoglie per qualche secondo, scolatele e passatele nell'acqua fredda per bloccarne la cottura. Stendetele su un panno di cotone.

  4. Assemblate la lasagna: disponete in una teglia un primo strato di pasta sfoglia, aggiungete il ragù (a cui sono stati uniti i funghi), spolverizzate con abbondante parmigiano grattugiato e aggiungete la mozzarella tagliata a dadini. Procedete fino ad esaurire gli ingredienti. Chiudete l'ultimo strato con il solo ragù e parmigiano grattugiato. Cuocete in forno caldo preriscaldato a 180°C per circa 25/30 minuti. Sulla superficie dovrà essersi formata una crosticina croccante.